Informatica
Venerdì 24 Giugno 2011 00:00

LA MAGGIORANZA DELLE AZIENDE ADOTTERÀ UNA CLOUD IBRIDA ENTRO IL 2015

Una ricerca realizzata da Ipanema Technologies e Orange Business Services tra i responsabili IT evidenzia la preferenza per la cloud e le reti ibride e per il fai-da-te

 

LONDRA 24 giugno2011, - Una nuova ricerca realizzata da Ipanema Technologies e Orange Business Services rivela che il 66% delle imprese pianifica il passaggio a un ambiente cloud ibrido entro i prossimi quattro anni. Lo studio, che è stato condotto su 150 CIO e Direttori IT d'impresa, ha evidenziato che per erogare le applicazioni aziendali, la grande maggioranza intende combinare la cloud pubblica con i data center privati, rispetto a un 17% di aziende che pensa di appoggiarsi unicamente alla cloud e a un altro 17% che punta a un approccio interamente basato sul data center privato. La ricerca rivela anche le tendenze che riguardano il cloud networking, l'erogazione delle applicazioni, l'adozione della cloud e gli elementi che ne ostacolano invece l'implementazione.

Il networking nella cloud

Per supportare il modello cloud ibrido, oltre il 63% delle aziende intervistate pensa di ricorrere a un mix di tradizionali reti aziendali basate su MPLS e di reti VPN-IP dai costi più accessibili. Con una quota vicina al 70% di imprese che citano la riduzione dei costi come elemento primario per la scelta di un progetto cloud, la strategia di avvicinamento alle reti ibride emerge chiaramente come la strada privilegiata per tenere sotto controllo i budget IT.

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Luglio 2011 15:16
Leggi tutto...
 
Giovedì 23 Giugno 2011 00:00

SANsymphony-V di DataCore Software dà una scossa al mercato

 

Risolvendo il "Grande Problema" che spesso blocca i moderni progetti di virtualizzazione di server e desktop, questo prodotto ha portato a DataCore numerosi riconoscimenti

 

FORT LAUDERDALE, Fla. - 6 giugno 2011 - DataCore Software, il principale fornitore di software per la virtualizzazione dello storage, ha annunciato che la sua più recente versione del software SANsymphonyTM- V ha ricevuto un'accoglienza favorevole sul mercato e ha raccolto commenti molto positivi. Questa soluzione di nuova generazione elimina le barriere legate allo storage che non consentono alle strutture IT di raggiungere gli obiettivi finanziari e operativi dei loro progetti di virtualizzazione.

 

"Abbiamo esigenze di storage dei dati molto elevate e abbiamo scoperto la flessibilità che stavamo cercando in SANsymphony-V," ha dichiarato Peter Dobler, Assistant Vice President del Corporate MIS Dept. di Northeast Health. "Inoltre, l'interfaccia di SANsymphony-V è una spanna al di sopra di qualunque altra interfaccia mi sia capitato di usare per gestire lo storage: è molto intuitiva e semplice. SANsymphony-V ha reso i nostri progetti di virtualizzazione end-to-end una realtà. Abbiamo virtualizzato la nostra rete di base con Cisco e i nostri server utilizzando sia VMware vSphere sia Citrix XenServer. SANsymphony-V è stato l'elemento finale: la virtualizzazione dello storage attraverso SANsymphony-V è stata la chiusura del cerchio, e ha funzionato molto bene."

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Aprile 2013 17:22
Leggi tutto...
 
Lunedì 20 Giugno 2011 00:00

DATAMATIC annuncia l'accordo con AbsoluteJoy per la distribuzione dei prodotti "gaming"

L'accordo segna, di fatto, la nascita della nuova divisione "Datamatic games division" contraddistinta da un nuovo logo

Milano, 15 giugno 2011 -  Datamatic S.p.A., azienda specializzata da oltre trent'anni nella distribuzione di prodotti per l'Information Technology,  alla continua ricerca di opportunità di business, ha individuato nel settore gaming la risposta al mercato, ritenendo questo settore una valida opportunità sia per i clienti che per l'Azienda.
In quest'ottica ha proceduto selezionando, fra tutte, l'organizzazione di vendita più valida, in grado di agire in modo totalmente autonomo rispetto alle altre strutture e che offrisse nel contempo adeguate garanzie circa il corretto andamento del business, scegliendo AbsoluteJoy.
"AbsoluteJoy è una struttura di vendita riconosciuta sul mercato come la più specializzata nel settore gaming" dichiara Mauro Di Fiore, Direttore Commerciale Retail Division di Datamatic, " riteniamo che questa partnership consentirà a Datamatic di beneficiare dell'esperienza di AbsoluteJoy in un settore competitivo ed in continua evoluzione come quello del gaming, dando a  Datamatic la possibilità di ampliare i contratti con i vendor del settore  , e di offrire di conseguenza ai clienti un pacchetto prodotti assolutamente completo e perfetto per soddisfare le richieste del pubblico. A garantire la corretta gestione della nuova divisione concorreranno i nostri servizi di logistica e la cura che da sempre dedichiamo ai punti vendita"

Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Aprile 2013 17:22
Leggi tutto...
 
Mercoledì 18 Maggio 2011 00:00

Grazie alla compatibilità con i drive SATA da 3TB, Nexsan E60 è il sistema di storage con la densità e l'efficienza più elevati al mondo

 

Le migliorie apportate ai sistemi di storage Nexsan E-Series offrono prestazioni e capienza elevate con gli ingombri e i consumi energetici più contenuti del mercato

 

THOUSAND OAKS, Calif., 18 maggio 2011 -- Nexsan®, azienda indipendente leader nei sistemi di storage basati su dischi, ha annunciato che i sistemi di storage Nexsan E-SeriesTM sono i primi sistemi di classe enterprise a integrare dischi SATA da 3TB, arrivando così a offrire l'incredibile capienza di 180TB nello spazio di un modulo rack 4U. Alla versione E60 può essere aggiunto il box di espansione E60X, che è in grado di ospitare 60 ulteriori dischi da 3TB portando la capienza complessiva a 360TB in uno spazio rack 8U. Questa capacità è quattro o cinque volte superiore a quella offerta dai principali concorrenti. E grazie all'AutoMAID® di livello 4, la tecnologia per la gestione dei consumi di Nexsan, le applicazioni possono automaticamente beneficiare di un 85% di risparmio energetico, senza che sia richiesta alcuna particolare codifica. Ulteriori miglioramenti comprendono velocità di trasferimento dati, scalabilità e interoperabilità più elevati.

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Luglio 2011 15:07
Leggi tutto...
 
Martedì 08 Febbraio 2011 00:00

 

DataCore annuncia il software per la virtualizzazione dello storage di nuova generazione
per risolvere il "Grande Problema" che blocca
gli attuali progetti di virtualizzazione di server e desktop

 

SANsymphony-V offre alla virtualizzazione la fondamentale “terza dimensione”:
il software che definisce a costo accessibile  l'infrastruttura di storage condiviso
indispensabile per gli ambienti IT virtuali

FORT LAUDERDALE, Fla. – 31 gennaio 2011 – DataCore Software, il principale fornitore mondiale di software per la virtualizzazione dello storage, ha annunciato oggi la disponibilità di SANsymphony™-V, una soluzione software per la virtualizzazione dello storage di nuova generazione. Questa nuova proposta consente alle strutture IT di eliminare le barriere legate allo storage che impediscono di raggiungere gli obiettivi operativi e finanziari dei progetti di virtualizzazione.

 

Il “Grande Problema” che blocca i progetti di virtualizzazione di desktop e server: lo storage

Investimenti tardivi in hardware per lo storage e utilizzo inefficiente dei sistemi di archiviazione sono spesso i fattori più critici che portano i progetti di consolidamento dei server e virtualizzazione dello storage a uno stridente stop," ha detto Richard Villars, Vice President of Storage e IT Executive Strategies in IDC. "Le soluzioni software per la virtualizzazione dello storage come DataCore SANsymphony-V permettono alle strutture IT di sfruttare al massimo gli asset di storage esistenti, riducendo drasticamente al contempo il lavoro di amministrazione. Queste soluzioni giocano spesso un ruolo chiave nell'assicurare il successo degli sforzi per la virtualizzazione di server e desktop."

 

Sviluppato per due anni, SANsymphony-V permette ai data center di utilizzare le normali periferiche di storage e gli apparati esistenti per ottenere un ambiente di storage condiviso affidabile e reattivo necessario per supportare ambienti IT virtuali altamente dinamici. Questo contrasta chiaramente con i costosi approcci "togli e sostituisci" che vengono di norma proposti per supportare i progetti di virtualizzazione di desktop e server.

Il nuovo software aiuta a evitare, con costi accessibili, i numerosi problemi di prestazioni causati dai colli di bottiglia nell'I/O e i contratti non conclusi a causa dei fermo macchina che rendono il cliente esitante a virtualizzare le applicazioni critiche per l'azienda, come la posta e i database. SANsymphony-V utilizza carichi di lavoro estremamente vari rimuovendo allo stesso tempo i punti deboli costituiti dallo storage o dai suoi malfunzionamenti. SANsymphony-V offre una piattaforma software aperta e flessibile da cui fornire, condividere, riconfigurare, migrare, replicare, espandere e aggiornare lo storage senza rallentamenti o fermo macchina.

 

In definitiva: DataCore™ utilizza il software per ridefinire le modalità d'uso di server e dischi esistenti in modo da gestire i carichi di lavoro normalmente imprevedibili o mai visti prima che le macchine e i desktop virtuali riversano sui data center appena consolidati, offrendo uno straordinario valore operativo ed economico.

 

I vantaggi: costi più bassi, rischi ridotti, valore nel tempo e ritorni periodici sull'investimento

Per alcune aziende, DataCore ha significato la differenza tra il successo e il fallimento dei loro progetti di virtualizzazione. "Quando abbiamo visto il preventivo del nostro progetto di virtualizzazione siamo stati molto colpiti dai costi accessori necessari a centralizzare e proteggere adeguatamente la nostra disk farm, che avrebbero fagocitato gran parte del nostro budget," ha detto Judy Pieper-Young, Manager degli Information Systems in North American Stainless. "DataCore ha letteralmente salvato il nostro progetto. Il suo software ha drasticamente ridotto i costi di storage e i fattori problematici permettendoci di utilizzare le nostre risorse esistenti. Allo stesso tempo, DataCore ha eliminato i rischi in termini di prestazioni e disponibilità legati al passaggio a uno storage consolidato che si sarebbero creati per i nostri carichi di lavoro appena virtualizzati."

 

North American Stainless è uno delle migliaia di clienti che in tutto il mondo si affidano a DataCore per liberare i budget e eliminare i problemi che una volta ostacolavano i loro progetti di virtualizzazione. Ancora più importante è che DataCore gli ha permesso di concretizzare quei benefici che li avevano spinti in primo luogo a migrare verso un'infrastruttura virtualizzata.

 

La virtualizzazione trae il massimo dei vantaggi dal software, tagliando i costi e salvaguardando applicazioni e utenti da modifiche devastanti e rischi operativi. Questo è ciò che fa DataCore e il motivo per cui siamo la terza dimensione logica della strategia di virtualizzazione," ha detto George Teixeira, Presidente e CEO di DataCore Software. "La virtualizzazione di server e desktop rappresenta le prime due dimensioni, mentre noi completiamo il quadro virtualizzando gli asset di storage. I benefici aziendali di un'infrastruttura software stabile che copre diversi modelli e produttori di varie generazioni hardware sono tanto straordinari per i server e i desktop quanto lo sono per lo storage."

 

Una soluzione di livello enterprise progettata per soddisfare le medie aziende

DataCore ha progettato SANsymphony-V per soddisfare le esigenze degli utenti finali e dei fornitori di soluzioni delle medie aziende, in particolare quelli che già conoscono e apprezzano Windows Server, prodotto capace di adattare le funzioni IT alle variabili introdotte dalla virtualizzazione di server e desktop.

 

Alcuni fornitori di virtualizzazione raccomandano ai loro clienti di limitarsi a una specifica configurazione hardware e a esotiche appliance realizzate appositamente. SANsymphony-V libera i clienti da queste costrizioni imposte dai fornitori di hardware disaccoppiando l'infrastruttura virtuale dai dischi sottostanti. Inoltre, la soluzione ottimizza la risposta in I/O delle periferiche di storage standard che altrimenti dovrebbero essere sostituite. Quando poi si rende necessario aumentare la capacità del sistema, è sufficiente scegliere la migliore offerta in quel momento disponibile sul mercato invece di limitarsi alla proposta di uno specifico fornitore hardware.

 

Con il lancio di SANsymphony-V, DataCore ha riprogettato il suo software per gli ambienti virtuali server e desktop. Naturalmente le prerogative fondamentali di DataCore - che estendono il ciclo di vita dell'hardware, tagliano i costi hardware ed eliminano le costrizioni imposte dai fornitori - rimangono inalterate e si applicano sia al mondo fisico che a quello virtuale," ha detto Carla Arend, Program Manager dell'European Infrastructure Software Research di IDC. "Abbassando i costi dello storage e rimuovendo quindi uno dei principali ostacoli alla sua adozione, DataCore rende la virtualizzazione di server e desktop accessibile a una più vasta comunità IT."

 

Sofisticazione senza complessità

Oltre a ridurre le spese in conto capitale, SANsymphony-V taglia notevolmente i costi operativi abbattendo la complessità nella gestione e nella manutenzione delle infrastrutture IT virtuali. Questo obiettivo viene raggiunto istituendo delle "best practice" realizzabili attraverso l'automazione e l'adozione di flussi di lavoro guidati che assicurano:

 

·         Risparmi sui costi attraverso la flessibilità garantita dal software che permette modifiche, portabilità e indipendenza dai dispositivi.

·         Risposta più veloce delle applicazioni attraverso "mega-cache" capaci di auto-regolarsi e di selezionare i migliori percorsi di I/O.

          Elevata disponibilità allargata a più locali o addirittura all'esterno, che elimina i punti deboli e i malfunzionamenti attraverso la separazione fisica e che offre funzionalità di failover automatico e ripristino che assicurano i livelli più elevati di continuità operativa.

          Utilizzo ottimale dello spazio su disco tramite l'uso di tecniche di "pooling" e di provisioning fine adottate a livello infrastrutturale.

          Nessun fermo macchina per la riallocazione o la migrazione di sistemi e carichi di lavoro grazie alla funzionalità di "pass through" di DataCore, che permette la migrazione dei file system e dello storage.

          Riduzione dei rischi e della complessità di amministrazione grazie a una gestione dello storage, a un'automazione e a un'interfaccia utente basata su wizard che operano a livello di infrastruttura.

          Gestione del ripristino di dati e VM multi-sito e bi-direzionale tra i siti.

          Ripristino in tempi rapidi grazie alla Protezione Continua dei Dati (CDP) che consente di tornare velocemente all'operatività e recuperare carichi di lavoro e VM.

  

SANsymphony-V accelera ulteriormente la transizione dalle macchine fisiche a quelle virtuali sfruttando al massimo l'utilizzo dei dischi e dei dati montati sui sistemi originali. Il ricco gruppo di funzionalità avanzate, tutte indipendenti dalla periferica, comprende il "pooling" dei dischi, il caching ad alta velocità, il mirroring sincrono, la replicazione remota asincrona, la migrazione dei dischi senza interruzioni e le istantanee (snapshot) online a impatto contenuto. SANsymphony-V offre anche diverse migliorie per salvaguardare meglio i carichi di lavoro ed evitare malfunzionamenti, tra cui la protezione continua dei dati (CDP) integrata, il ripristino multi-sito e la replicazione ad alta velocità con compressione dei dati.

 

Ottenere il massimo dalle risorse di storage

Ecco che cosa è possibile ottenere con SANsymphony-V:

 

·         Rischi molto più bassi nell'implementazione dei progetti di virtualizzazione, dato che non è necessaria una revisione completa dei processi e dello storage; le modifiche possono essere adottate in modo incrementale, semplicemente tentate o annullate selettivamente.

·         Continuità operativa e disaster recovery a costi accessibili per salvaguardare l'azienda.

·         Amministrazione e automazione a livello infrastrutturale per aumentare la produttività dello staff.

·         Maggiori risparmi derivanti dal consolidamento, dal riutilizzo e da un migliore sfruttamento delle risorse esistenti.

·         Minore complessità e maggiore controllo per gestire la crescita e ottimizzare i budget. 

·         Valore che dura nel tempo, grazie a una soluzione software la cui vita utile va ben oltre quella delle periferiche che cambiano continuamente.

 

Prezzo e disponibilità

Il software SANsymphony-V può essere acquistato attraverso i fornitori di soluzioni DataCore di tutto il mondo. La nuova release prevede una struttura di prezzi e di licenze  molto semplice, basata sulle istanze del software (di solito due copie per l'elevata disponibilità ) e sulla capacità disco gestita. Per risponde alle esigenze di aziende di qualunque dimensione sono disponibili cinque differenti modelli e relativi livelli di prezzo.

 

Le licenze software per una configurazione completamente ridondata a elevata disponibilità partono da meno di 10.000 dollari e comprendono un anno di supporto tecnico 24x7.

 

Maggiori informazioni

Materiale di riferimento e video di supporto su SANsymphony-V si trovano sulla pagina dedicata al lancio di SANsymphony-V all'indirizzo http://www.datacore.com/SANsymphony-V.

 

 

In occasione della disponibilità di SANsymphony-V, DataCore sta anche rilanciando il suo blog aziendale, “The Virtual Viewpoint: Storage Virtualization Blog.” Il blog è ospitato sul sito dell'azienda all'indirizzo http://www.datacore.com/storage-virtualization-viewpoint-blog.aspx.     

 



Informazioni su DataCore Software

DataCore Software è il principale fornitore di software per la virtualizzazione dello storage. La sua piattaforma per un'infrastruttura software consente di superare l'enorme problema costituito dallo stallo dei progetti di virtualizzazione causato dalle barriere create dallo storage, che rendono la virtualizzazione troppo complessa e troppo costosa da implementare.

 

Migliaia di strutture IT che gestiscono ambienti dalle medie dimensioni fino alle grandi imprese multinazionali si basano sul software di DataCore per proteggere i loro dati, ridurre i rischi e aumentare la vita utile dei loro investimenti, trasformando le infrastrutture di storage esistenti in ambienti di storage condiviso affidabile e reattivo. DataCore risponde alla crescente domanda di storage derivante dal proliferare di desktop e macchine virtuali, offrendo al contempo le prestazioni elevate e la disponibilità senza interruzioni indispensabili ad assicurare un'infrastruttura IT agile, in grado di durare nel tempo e dai costi adeguati. Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo www.datacore.com.

 

 

# # #

 

DataCore e il logo DataCore sono marchi o marchi registrati di DataCore Software Corporation. Altri prodotti, nomi di servizi o loghi DataCore citati in questo documento sono marchi di proprietà di DataCore Software Corporation. Tutti gli altri prodotti, servizi o nomi di aziende citati sono marchi appartenenti ai rispettivi proprietari.

 

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa Italia

Cynthia Carta Adv.

Via Monte Rosa, 74 – 20149 Milano

Tel 02 45484666 – Fax 0245484685 Mob 3385909592

Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.cynthiacartaadv.it

 

DataCore

MarcoFrigerio

Regional Manager Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Joerg Schweinsberg

Channel Manager Central Europe

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Iris Hatzenbichler

Marketing & Operations Manager EMEA

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 08 Marzo 2011 16:17
 
Venerdì 04 Febbraio 2011 00:00

La virtualizzazione dello storage e i vantaggi software:
riflettori accesi su DataCore, che nel 2011 si prepara a conquistare
la leadership nella virtualizzazione

 

Il mercato della virtualizzazione cambia ancora e i fondatori di DataCore spiegano come

 

FORT LAUDERDALE, Florida –gennaio 2011 – DataCore Software, azienda pioniere e ora fornitore leader di soluzioni basate su software per la virtualizzazione e il migliore sfruttamento dello storage, ha evidenziato oggi quelli che considera gli elementi salienti del 2011 in termini di ulteriori potenzialità della virtualizzazione.

 

Nel corso di quest'anno, infatti, la virtualizzazione manterrà altre promesse. La virtualizzazione dello storage basata su software troverà la sua giusta collocazione, rendendo i sistemi di archiviazione totalmente "trasparenti" all'intero dell'infrastruttura virtuale. Altrettanto importanti saranno alcuni trend, alcuni driver strategici e alcune architetture software che porteranno a un nuovo livello di flessibilità e scalabilità, facilmente raggiungibili sia dal punto di vista pratico sia da quello della compatibilità dei costi. L'elemento più significativo sarà la semplice constatazione che solo un'infrastruttura basata su software può davvero offrire quegli indispensabili vantaggi che fanno diventare la virtualizzazione e il Cloud una realtà. Il software, infatti, può sganciarsi da qualunque limitazione imposta da una specifica periferica, offrendo portabilità fra piattaforme e una durata nel tempo che va ben oltre quella delle sottostanti piattaforme hardware.

 

Gli straordinari benefici: il "vantaggio software" e lo storage trasparente

 

Secondo il Chairman e co-fondatore di DataCore, Ziya Aral, "il vero punto fondamentale della virtualizzazione dello storage è molto semplice: l'astrazione dall'hardware. DataCore è stata fondata basandosi sul presupposto che i controller per lo storage in generale e la virtualizzazione delllo storage in particolare fossero essenzialmente 'programmi software'. Da noi la virtualizzazione è stata sviluppata partendo da un'esigenza molto semplice: quella di realizzare un programma software portabile per gestire lo storage dei dischi e farlo girare su qualunque piattaforma."

 

Questo punto di vista è stato ribadito e amplificato dal Presidente, CEO e co-fondatore di DataCore, George Teixeira: "Dal punto di vista del business, il costo totale di possesso e il ritorno sull'investimento di una 'infrastruttura software' pura, dove si paga una sola volta per acquisire software intelligente che gestisca, protegga o sfrutti al massimo gli asset storage – seguendoli di generazione in generazione di marchio in marchio – è una value proposition tanto straordinaria quanto inevitabile."

 

In definitiva: un'infrastruttura per la virtualizzazione dello storage basata su software può convivere sullo stesso livello di astrazione dei server e dei desktop virtuali, apportando lo stesso tipo di benefici che abbiamo già conosciuto in quegli ambiti e rendendo praticamente insignificanti – o invisibili - i marchi dello storage hardware per utenti e applicazioni. Inoltre, un'infrastruttura di questo genere semplifica i compiti di gestione, elimina la complessità, migliora i tempi di risposta e di provisioning e incrementa l'utilizzo complessivo e la flessibilità delle risorse.

 

Il "vantaggio software" diventa ancora più ovvio quando si considerano i molti scenari a cui questa infrastruttura può essere applicata e le molte forme che ha oggi e che potrà assumere in futuro. Grazie alla sua portabilità, il software DataCore è in grado di girare su una macchina virtuale (VM) o su server fisici differenti. Non solo virtualizza e gestisce lo storage, ma può anche coesistere con l'hypervisor del server nel layer di virtualizzazione, offrendo l'opportunità di risolvere molti problemi del mondo reale e dei budget IT. Tutte cose che non possono essere fatte dall'hardware.

 

La virtualizzazione dello storage basata su software è stata elogiata come la tecnologia che cambia le regole del gioco in numerosi report, tra cui l'articolo di copertina ‘Storage Anonymous’ di InformationWeek. Collegamento: http://tinyurl.com/28qesna

 

Gli sviluppi futuri della virtualizzazione dello storage di DataCore

 

"L'idea di DataCore e la nostra vision erano che se fosse stato possibile liberare il programma software dalle costrizioni e dai confini delle piattaforme fisiche portandolo in un moderno ambiente di programmazione, questo avrebbe permesso di fare con il software quanto fino a quel momento era stato fatto manualmente: la virtualizzazione dello storage," spiega Aral.

 

I desktop virtuali (vDesktop) sono un eccellente esempio che sottolinea la necessità di un nuovo modello di storage. La principale sfida per i vDesktop è che le SAN sono spesso implementate utilizzando controller per lo storage di grandi dimensioni e dai costi elevati. Anche se queste soluzioni presentano il vantaggio di una ragionevole scalabilità, comportano però una forte barriera di costo all'implementazione dei desktop virtuali. Per superare il collo di bottiglia legato agli elevati costi in conto capitale, i fornitori di hardware fanno di solito scendere drasticamente le cifre medie parlando di diverse migliaia di vDesktop. In questo caso, pedrò, il vero problema non è quello di poter scalare fino a "migliaia" di vDesktop, ma quello di ridurli a una configurazione più "realistica". Va sicuramente detto che questo non si può ottenere semplicemente inchiodando i prezzi al livello più basso possibile o rinunciando alle funzionalità tipiche della SAN che assicurano portabilità, disponibilità e ridondanza dei dati. Se questo accadesse, verrebbero compromessi i veri benefici derivanti dai vDesktop.

 

DataCore ha portato avanti un enorme lavoro di valutazione con l'obiettivo di capire le cifre economiche legate ai vDesktop ed è stata in grado di realizzare configurazioni di storage a elevata disponibilità per supportare poche centinaia di vDesktop invece di "migliaia", con un costo per desktop che è meno di un decimo rispetto a quanto accadeva in precedenza. Inoltre, grazie alla disponibilità di nuove topologie, rimane comunque possibile scalare a configurazioni di "migliaia" di macchine, se necessario. Secondo i primi risultati di questa ricerca, DataCore avrà un impatto significativo nella rimozione dei costi di storage come barriera principale all'adozione dei vDesktop. Nel corso del 2011, DataCore renderà noti diversi report con benchmark sui desktop virtuali.

 

I vDesktop hanno un elemento comune con l'altro principale movimento tecnologico dei giorni nostri: il cloud computing. Entrambe le tecnologie promettono di gestire una quantità molto elevata di "macchine" delle stessa categoria. Questo ci offre l'opportunità di presentare un livello aggiuntivo di virtualizzazione e di gestire meglio un problema che altrimenti, per le sue dimensioni, sarebbe difficilmente affrontabile. Che cosa accadrebbe se invece di cercare di gestire singolarmente centinaia di migliaia di macchine virtuali si potesse dividerle arbitrariamente in gruppi o unità secondarie e poi gestire un numero molto più contenuto di gruppi? Il nostro lavoro andrà proprio in questa direzione, con un impatto non solo sui vDekstop e sul cloud computing, ma anche sull'intera organizzazione dello storage stesso.

 

Per maggiori dettagli rimanete in contatto con DataCore.

 

Per saperne di più – Materiali di supporto

 

Ziya Aral racconta: The DataCore Product Vision, Virtual Desktops and Benchmark Findings. Collegamento: http://tinyurl.com/276yaot

 

George Teixeira condivide le sue “Prospettive dei mutevoli mercati del software per la virtualizzazione dello storage, delle cloud private e dei desktop virtuali”: DataCore CEO Perspectives: 2011. Collegamento: http://tinyurl.com/26vuwkm

 

Ufficio Stampa Italia

Cynthia Carta Adv.

Via Monte Rosa, 74 – 20149 Milano

Tel 02 45484666 – Fax 0245484685 Mob 3385909592

Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.cynthiacartaadv.it

 

DataCore

MarcoFrigerio

Regional Manager Italia

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 08 Marzo 2011 16:15
 
« InizioPrec.6162636465666768Succ.Fine »

Pagina 68 di 68