Informatica


Nel 2016 l'elaborazione parallela rivoluzionerà le infrastrutture IT, la virtualizzazione e la produttività aziendale PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 17 Gennaio 2016 23:50

dc_logo_rgbNel 2016 l'elaborazione parallela rivoluzionerà le infrastrutture IT, la virtualizzazione e la produttività aziendale
Le previsioni di DataCore Software per il 2016 (per il comunicato PDF, cliccate qui)

1. L'elaborazione parallela cambierà "le regole del gioco"
2. I server saranno il nuovo storage
3. L'I/O parallelo e il Software-Defined Storage rivoluzioneranno le infrastrutture IT e la produttività
L'elaborazione parallela cambierà "le regole del gioco"
Le più grandi innovazioni del futuro sono spesso realizzate basandosi su quelle del passato. Guardando agli Anni '70, alla nascita del moderno microprocessore e all'apporto della Legge di Moore, si comprende come i microprocessori siano alla base dei due maggiori percorsi di innovazione tecnologica. Il primo ha portato a "monoprocessori" più veloci ed efficienti, traducendosi nella rivoluzione dei PC e nell'attuale pervasività dei microprocessori, dagli smartphone ai dispositivi intelligenti di tutti i tipi. Il secondo è arrivato invece all'elaborazione parallela, che ha permesso di sfruttare la potenza di "molti microprocessori" che operano insieme.
Tuttavia, i miglioramenti nell'elaborazione parallela sono stati soffocati dalla mancanza di hardware specializzato proposto a prezzo conveniente, dal rapido sviluppo nella velocità di clock dei monoprocessori derivante dalla Legge di Moore e dall'assenza di software capace di elaborare carichi di lavoro in parallelo senza dover riscrivere le applicazioni o richiedere strumenti specializzati/esotici. Così, nonostante la potenza dell'elaborazione parallela fosse disponibile, la rivoluzione del parallel computing come funzionalità diffusa nell'IT è rimasta bloccata per la mancanza di software capace di farla esplodere.

Leggi tutto...
 
Star Wars, la Forza e la potenza dell'elaborazione multi-core parallela: come ottenere il massimo dai carichi di lavoro virtualizzati PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 13 Gennaio 2016 23:09

dc_logo_rgbStar Wars, la Forza e la potenza dell'elaborazione multi-core parallela: come ottenere il massimo dai carichi di lavoro virtualizzati

di George Teixeira, President & CEO, DataCore Software (per il comunicato PDF, cliccate qui)

Negli Anni '80, i film originali di Star Wars mostravano incredibili tecnologie future e facevano continuamente riferimento al "potere della Forza". L'ultimo episodio ha battuto tutti i record al botteghino e mi ha fatto riflettere su quanti progressi abbiano fatto in questi anni la tecnologia informatica e l'IT, anche se rimane ancora molto da scoprire.

Molte delle trovate immaginate allora sono diventate realtà, soprattutto grazie alla Legge di Moore e alla crescente potenza derivante dalla rivoluzione dei microprocessori. Per esempio, software per la virtualizzazione dei server come VMware hanno portato a radicali riduzioni di costi, aumenti della produttività e a velocità di clock delle CPU sempre più rapide. Oggi i microprocessori sono pervasivi, presenti in PC, portatili, smartphone e dispositivi intelligenti di tutti i tipi. Il completo sfruttamento della potenza promessa dall'utilizzo parallelo di molti microprocessori è però ancora lontano e l'I/O continua a essere il principale collo di bottiglia prestazionale che impedisce al settore di compiere una nuova rivoluzione nel consolidamento, nelle prestazioni e nella produttività.

L'informatica virtuale è ancora limitata dall'I/O. Proprio come chi guida in città imbottigliato nel traffico può solo sognare le vetture volanti, l'IT vagheggia il giorno in cui i carichi applicativi potranno raggiungere la velocità della luce.

Leggi tutto...
 
Il software di I/O parallelo di DataCore straccia il record mondiale del rapporto prezzo/prestazioni nello storage e nei sistemi iper-convergenti PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 13 Gennaio 2016 23:02

dc_logo_rgbIl software di I/O parallelo di DataCore straccia il record mondiale del rapporto prezzo/prestazioni nello storage e nei sistemi iper-convergenti

Storage enterprise e carichi di lavoro applicativi girano contemporaneamente sulla stessa piattaforma a 8 centesimi di dollaro per SPC-1 IOPSTM e con tempi di risposta mai registrati prima (per il comunicato PDF, cliccate qui)

FORT LAUDERDALE, Fla., UNTERFOEHRING, 13 gennaio 2016 - DataCore, azienda leader nelle soluzioni di Parallel Powered Software-Defined Storage e di SAN virtuali iper-convergenti, ha annunciato di avere fatto registrare un nuovo record mondiale nel rapporto prezzo/prestazioni utilizzando il più noto e indipendente benchmark per lo storage: l'SPC-1 dello Storage Performance Council. Grazie soprattutto alle straordinarie capacità del suo software per l'I/O parallelo, che sfrutta la potenza inutilizzata dei processori multi-core, il risultato ottenuto da DataCore nell'SPC-1 Price-PerformanceTM è di 0,08 dollari statunitensi per ogni SPC-1 IOPSTM[1] ponendo così la società come leader incontrastato dell'SPC-1 Price-PerformanceTM. DataCore ha certificato i suoi risultati su un potente ma compatto Lenovo System x3650 M5 multi-core con ingombro 2U, dotato di processori Intel® Xeon® della serie E5-2600 v3 e di un mix di storage flash SSD e a disco. Sulla stessa piattaforma, DataCore ha registrato i tempi di risposta più veloci di sempre, anche rispetto alle molte batterie all-flash e ai sistemi multi-milionari di marchi blasonati di cui sono noti i risultati SPC-1.

Leggi tutto...
 
Cynthia Carta ADV. nuovo indirizzo dal 1° gennaio 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 09 Gennaio 2016 15:01
logocyn60x36

Cynthia Carta ADV. nuovo indirizzo dal 1° gennaio 2016

Nuovi riferimenti posta,posta elettronica, telefono (per il biglietto da visita formato jpeg, cliccate qui)

 

A partire dal nuovo anno il nuovo indirizzo di posta è:

 

CYNTHIA CARTA ADV.

VIA DON A. BIETTI, 12

24040 FORNOVO S.GIOVANNI

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Gennaio 2016 22:57
Leggi tutto...
 
I container Sphere 3D Glassware 2.0 per l'erogazione delle applicazioni sono ora disponibili sul Microsoft Azure Marketplace PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 15 Dicembre 2015 22:54

sphere3d smallI container Sphere 3D Glassware 2.0 per l'erogazione delle applicazioni sono ora disponibili sul Microsoft Azure Marketplace

Le organizzazioni di ogni dimensione possono così migrare senza sforzo le applicazioni delle loro linee di business nella cloud e utilizzarle su una grande varietà di dispositivi e sistemi operativi (per il comunicato PDF, cliccate qui)

SAN JOSE, Calif. - 15 dicembre 2015 - Sphere 3D Corp. (NASDAQ: ANY), fornitore di soluzioni per l'application containerization, la virtualizzazione e la gestione dei dati, ha annunciato di avere raggiunto un accordo con Microsoft in base al quale la sua tecnologia container Glassware 2.0TM per le applicazioni Windows è oggi a disposizione dei clienti Microsoft Azure. Il prodotto, che è stato già installato su 70 macchine virtuali (VM) nel corso della prima settimana di presenza sul Microsoft Azure Marketplace, consente ai clienti di migrare rapidamente e con semplicità le applicazioni delle loro linee di business nella cloud e utilizzarle su una grande varietà di dispositivi e sistemi operativi. Grazie a questo accordo, la base installata di Sphere 3D può avere accesso in modo semplificato all'infrastruttura cloud elastica di Azure, mentre l'enorme base di clienti di Microsoft Azure può accedere facilmente a Glassware 2.0.

 

"I professionisti della community Wikibon sono di fronte a molte sfide nella gestione del loro portfolio applicativo," dice Stu Miniman, senior analyst di Wikibon. "Le opportunità e le difficoltà nello sfruttamento delle tecnologie cloud e mobili mettono pressione all'IT. Secondo i dati Wikibon, Microsoft è leader indiscusso nel cloud pubblico (considerando IaaS, PaaS e SaaS) e da tempo gioca un ruolo fondamentale in qualunque considerazione riguardante la Virtual Desktop Infrastructure (VDI). Portare Glassware 2.0 nel Microsoft Azure Marketplace significa offrire agli utenti le prestazioni e la flessibilità delle soluzioni Sphere 3D attraverso una vasta gamma di dispositivi e ambienti, mettendo nelle loro mani un potente strumento per l'erogazione del loro portfolio applicativo."

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 80