Martedì 14 Giugno 2016 23:05

dc_logo_rgb

DataCore migliora il suo record di prestazioni iper-convergenti con un SAN Server multi-nodo a elevata disponibilità

Con una soluzione di Software-Defined Storage che offre tempi di risposta ancora più veloci e il miglior rapporto prezzo/prestazioni DataCore dimostra che il suo software SANsymphonyTM Parallel I/O, senza configurazioni particolari, non ha rivali (per il comunicato PDF, cliccate qui)

READING, UK., 14 giugno 2016 - DataCore ha annunciato di avere battuto nuovi record di prestazioni con le sue soluzioni di storage iper-convergenti a elevata disponibilità, dimostrando l'efficacia della tecnologia DataCoreTM Parallel I/O nello sfruttare il potenziale inespresso dei processori multi-core e la sua capacità di turbare la quiete del settore storage. I nuovi risultati suoneranno come una sveglia nella comunità dello storage, ossessionata dal dibattito orientato a capire come velocizzare le applicazioni sensibili al tempo di latenza.

Utilizzando il benchmark di riferimento del settore per i carichi di lavoro di tipo database di livello enterprise - l'SPC-1 dello Storage Performance Council - DataCore ha sfidato le classiche batterie di storage esterno di alto livello con una soluzione SAN Server dual-node con Fibre Channel completamente ridondata. Su questo sistema, composto da una coppia di server standard preconfigurati, DataCore ha installato SANsymphonyTM, la sua piattaforma di servizi per il Software-Defined Storage.

"Con il nostro primo record nell'SPC-1 Price-PerformanceTM [1] abbiamo dimostrato cosa è possibile ottenere con Parallel I/O su un singolo server, unendo i carichi di lavoro di tipo database del benchmark e il nostro stack di storage in un unico sistema iper-convergente atomico," ha detto Ziya Aral, Chairman di DataCore Software. "Oggi, solo pochi mesi dopo, stiamo mostrandone i progressi e l'efficacia in un ambiente multi-nodo."

Scalabilità quasi perfetta e nuovo record dei tempi di risposta su sistemi a elevata disponibilità
Rispetto ai risultati ottenuti dal codice SANsymphony PSP4 sottoposto a benchmark solo sei mesi fa, i miglioramenti delle prestazioni di Parallel I/O ottenuti nei giorni scorsi con il codice di SANsymphony PSP5 nel test SPC-1 di elevata disponibilità sono decisamente significativi [2]. La precedente configurazione PSP4 a singolo nodo aveva ottenuto un tempo medio di risposta di 0,32 millisecondi con 459.290,87 SPC-1 IOPSTM e con il miglior rapporto prezzo/prestazioni del settore, pari a 0,08 dollari statunitensi per SPC-1 IOPSTM [1].

SANsymphony PSP5, nella configurazione a due nodi a elevata disponibilità con mirroring sincrono su Fibre Channel, ha addirittura abbassato il tempo medio di risposta di oltre il 30%, fino a 0,22 millisecondi, con una velocità di trasferimento dati più che doppia (1.201.961,83 SPC-1 IOPSTM). Il rapporto prezzo/prestazioni è invece salito leggermente, a 0,10 dollari per SPC-1 IOPSTM [2], assicurandosi comunque il terzo posto nella relativa Top Ten di SPC-1 [3].

"Tutto questo dovrebbe mettere fine alla convinzione che siano le latenze di Fibre Channel a rallentare le prestazioni della SAN," ha aggiunto Aral. "Nella nostra esperienza è vero l'opposto. DataCore Parallel I/O velocizza qualunque cosa tocchi, comprese certamente le componenti di rete."

I risultati parlano da soli
I nuovi risultati mettono DataCore SANsymphony sul quarto gradino della Top Ten delle prestazioni di SPC-1 [4], posizionandola subito dietro mega-batterie pluri-milionarie come Huawei [5], Hitachi [6] e HP XP7 [7], allo stesso livello della configurazione Parallel Server iper-convergente di DataCore [8]. La soluzione iper-convergente a elevata disponibilità utilizzata da DataCore è costata 115.142,76 dollari, compresi tre anni di supporto.

"Noi vediamo l'architettura SAN Server come un incrocio tra iper-scalabilità, convergenza e tendenza verso le tecnologie flash", ha detto David Floyer, Chief Technology Officer di Wikibon. "L'intelligenza dello storage è tornata a essere adiacente al sistema di calcolo e le SAN Server dovrebbe essere adottate come ‘best practice' per abbassare i tempi di latenza e per aumentare larghezza di banda ed elevata disponibilità nelle applicazioni di livello enterprise. Lo spostamento verso architetture SAN Server, conosciute anche come infrastruttura iper-convergente, ha semplificato le operazioni di messa a punto di implementazioni a livello rack replicabili. Con il software Parallel I/O, DataCore sta dimostrando perché questi potenti server rack multi-core stiano diventando la base per arrivare a nuovi livelli di prestazioni e rapporto prezzo/prestazioni e costituiscano le fondamenta per le architettura di sistema di nuova generazione."

"Con i risultati di questo nuovo benchmark," ha aggiunto Aral, "abbiamo scalato la configurazione a due nodi, connessi con componenti Fibre Channel, e l'abbiamo riconfigurata per una completa elevata disponibilità eseguendo il mirroring di qualunque cosa: storage di massa, cache e software. Il nostro obiettivo non è solo quello di registrare record prestazionali nel sistemi iper-convergenti, ma anche quello di gettare le basi del nostro perimetro prestazionale utile a definire dimensionamento e configurazione di ciò che altrimenti sarebbe uno schema di Software-Defined Storage troppo flessibile."

Al contrario di quanto avviene con le soluzioni concorrenti, il mirroring di DataCore offre come standard la possibilità di supportare sia cluster locali sia cluster estesi, anche su base metropolitana, con la protezione di failover e failback automatici su copie sincronizzate active-active di dati che si trovano in luoghi geografici diversi.

Le dimensioni contano: un SAN Server compatto per il Total Cost of Ownership più basso
Parlando di riduzione del Total Cost of Ownership (TCO) è importante considerare anche gli elementi legati allo spazio occupato e all'ambiente. Le soluzioni di storage concorrenti occupano diversi rack 42U e molti metri quadrati di superficie, mentre la configurazione DataCore occupa solamente una piccola frazione (12U) di armadio.

Diversamente dalle tradizionali batterie di storage, i nodi DataCore avevano la responsabilità di gestire sia i carichi di lavoro di tipo database sia le loro richieste di I/O sugli stessi server: uno scenario molto più impegnativo. La compatta soluzione SAN Server di DataCore comprime l'infrastruttura necessaria e riduce significativamente costi e complessità di rete e amministrazione. In più, può essere aggiornata in ogni momento senza difficoltà con le tecnologie di server e storage più potenti disponibili sul libero mercato.

La tecnologia di Parallel I/O adattativo di DataCoreTM sfrutta appieno la potenza delle CPU multi-core
Il notevole tempo di risposta e l'ottimo rapporto prezzo/prestazioni vanno principalmente attribuiti alle tecniche del DataCoreTM Parallel I/O adattativo, intrinseche nel design della piattaforma di Software-Defined Storage SANsymphony. Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo www.datacore.com/products/parallel-io.

Disponibilità del software SANsymphony e report con i dettagli del benchmark
L'ultimo aggiornamento software di DataCore ha migliorato le prestazioni delle soluzioni software SANsymphony e Hyper-converged Virtual SAN fino al 50%. Il nuovo software che è stato utilizzato come base per i test SPC-1 sarà disponibile entro giugno senza costi aggiuntivi per i clienti che hanno contratti di supporto attivi.

Il rigoroso test SPC-1 è stato ideato per dimostrare le capacità prestazionali di un sistema con i carichi di lavoro delle applicazioni critiche di livello enterprise tipici dei database e degli ambienti di elaborazione delle transazioni. La configurazione certificata che è stata sottoposta al test comprendeva il software DataCore SANsymphony Parallel I/O e due server multi-core standard. Maggiori dettagli su configurazioni, prezzo e prestazioni sono disponibili nel report SPC-1 Full Disclosure all'indirizzo
http://www.storageperformance.org/benchmark_results_files/SPC-1/DataCore/A00178_DataCore_SANsymphony_10.0_DN-HA-HC/a00178_DataCore_SANsymphony-10.0_DN-HA-HC_SPC-1_full-disclosure-report.pdf.

 

Informazioni sullo Storage Performance Council
Lo Storage Performance Council (SPC) è un organismo di normalizzazione neutrale rispetto ai produttori focalizzato sul settore dello storage. L'SPC ha creato il primo metodo di test standard per la misurazione delle prestazioni specificamente pensato per le esigenze del settore dello storage. Maggiori informazioni sull'SPC e sulle sue metodologie di test sono disponibili all'indirizzo http://www.StoragePerformance.org.

Informazioni su DataCore
DataCore è l'azienda leader nel Software-Defined Storage e nel Software per l'I/O Parallelo Adattativo, in grado di sfruttare le potenti e convenienti piattaforme server moderne per risolvere il più importante problema dello storage: i colli di bottiglia nelle fasi di I/O. Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo http://www.datacore.com.

###

Storage Performance Council, SPC-1, SPC-1 IOPS, SPC-1 Price-Performance ed SPC-1 Result sono marchi o marchi registrati dello Storage Performance Council.

DataCore, il logo DataCore e SANsymphony sono marchi o marchi registrati di DataCore Software Corporation. Altri prodotti, nomi di servizi o loghi DataCore citati in questo documento sono marchi registrati di DataCore Software Corporation. Tutti gli altri prodotti, servizi e nomi di aziende citati in questo documento possono essere marchi registrati dei rispettivi proprietari.

# # #
Ufficio Stampa Italia
Cynthia Carta Adv.
Mob. 3385909592
Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.cynthiacartaadv.it

[1] SPC Benchmark 1 Full Disclosure Report DataCore Software Corporation DataCore SANsymphony-V 10.0  (dati al 30/11/2015)
[2] SPC Benchmark 1 Full Disclosure Report DataCore Software Corporation DataCore SANsymphony (dati all'8/6/2016)
[3] SPC-1 Results - Top Ten by Price-Performance (dati all'8/6/2016)
[4] SPC-1 Results - Top Ten by Performance (dati all'8/6/2016)
[5] SPC Benchmark 1 Full Disclosure Report Huawei Technologies Co, Ltd. Huawei OceanStorTM 18800 V3 (dati al 14/11/15)
[6] SPC Benchmark 1 Full Disclosure Report Hitachi Data Systems Corporation Hitachi Virtual Storage Platform G1000 (dati al 19/2/2015)  
[7] SPC Benchmark 1 Full Disclosure Report Hewlett-Packard Company HP XP7 Storage (dati al 26/8/2015)
[8] SPC Benchmark 1 Full Disclosure Report DataCore Software Corporation DataCore Parallel Server (dati al 26/2/2016)

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Giugno 2016 21:35