Lunedì 18 Maggio 2015 21:50

dc_logo_rgbDataCore migliora la sua piattaforma omnicomprensiva di Software-Defined Storage aggiungendo nuovi servizi iper-convergenti e il supporto al cloud OpenStack
L'ultima versione del software comprende nuovi servizi per gestire le prestazioni I/O end-to-end, ottimizzare la flash, integrare i backup, sfruttare al meglio lo spazio di archiviazione, erogare desktop virtuali e automatizzare l'installazione del Software-Defined Storage iper-convergente in tutta l'azienda (per il comunicato PDF, cliccate qui)

FORT LAUDERDALE, Fla.,19 maggio 2015-DataCore, azienda leader nelSoftware-Defined Storage (SDS),ha annunciato il rilascio di una nuova versione della sua piattaforma di servizi storage per ‘qualsiasi hypervisor, qualunque storage' SANsymphonyTM-V10 e di DataCoreTM Virtual SAN.

La release PSP2 dispone di numerose nuove funzionalità e supporta OpenStack Cinder, permettendo così a DataCore di offrire il suo set completo di servizi di Software-Defined Storage su cloud privato, ibrido e pubblico realizzato con OpenStack. Questa versione comprende anche nuove funzionalità e servizi per controllare e gestire centralmente e completamente le prestazioni I/O, ottimizzare la flash, integrare i backup, sfruttare al meglio lo spazio di archiviazione, mettere a disposizione desktop virtuali e automatizzare le implementazioni a livello aziendale di Software-Defined Storage iperconvergente.
Per consentire ai server x86 standard di disporre delle funzionalità di storage di livello enterprise indispensabili a soddisfare le odierne esigenze aziendali, sono stati integrati diversi nuovi servizi. La capacità di DataCore di offrire la più completa e unificata piattaforma iper-convergente di servizi per il Software-Defined Storage e la SAN virtuale ha consentito di allargare la lista delle alleanze e delle partnership con i produttori di server, che possono sfruttare al meglio le loro piattaforme hardware grazie alla versione più recente del software DataCore.
Servizi aziendali più potenti e numerosi: una piattaforma diSoftware-Defined Storage omnicomprensiva
Tra i nuovi servizi e le nuove funzionalità ci sono:
· Il Software-Defined Storage sulle architetture cloud e il supporto OpenStack: grandi imprese e fornitori di servizi cloud possono ora utilizzare una piattaforma DataCore SDS per centralizzare il provisioning e la gestione delle risorse di storage nuove o già esistenti tramite comandi standard OpenStack Cinder. In precedenza, le organizzazioni che dovevano creare un'infrastruttura cloud con OpenStack incontravano molte difficoltà per riuscire a utilizzare le risorse di storage già disponibili o per trovare nuovi dispositivi di storage non troppo costosi compatibili con OpenStack che fossero in grado di offrire funzionalità di livello enterprise per i loro ambienti cloud.
· Servizi iper-convergenti di desktop virtuale: questa versione comprende nuovi servizi VDI e strumenti per il deployment in grado di automatizzare la creazione e la gestione di desktop virtuali "stateful" con elevata disponibilità. Le implementazioni VDI ad alta densità così create sono convenienti e particolarmente adatte per quelle organizzazioni che hanno bisogno di offrire desktop a livello dipartimentale. Il software utilizza la tecnologia di caching ad alte prestazioni di DataCore e il thin provisioning per ridurre la dipendenza dallo storage fisico. Al contrario di altre proposte VDI iper-convergenti, quella di DataCore non richiede costose flash o sottosistemi a disco per raggiungere i livelli prestazionali necessari: per abbassare in modo significativo il costo totale di ogni desktop virtuale, ottimizza i server e le DRAM standard e utilizza al meglio i meno costosi dischi interni invece di richiedere l'uso di costosi sistemi di storage esterni.
· Servizi universali per la deduplica e la compressione dei dischi virtuali: i dischi virtuali possono ora essere deduplicati e compressi in background a scadenze prefissate per ridurre lo spazio occupato su disco. Al contrario di altri fornitori, che restringono questo tipo di funzionalità ai loro prodotti o a sistemi di storage esterni specifici, i servizi salva-spazio di
DataCore si applicano universalmente a tutta l'infrastruttura, estendendo la deduplica e la compressione a livello di blocco a qualsiasi storage, file system o hypervisor.

· Servizi per l'integrazione del backup, supporto a Veeam e automazione: DataCore lavora con noti prodotti di backup di terze parti per semplificare la protezione totale dei dati e garantire il rapido ripristino con un elevato livello di granularità. DataCore supporta già prodotti come la tecnologia IntelliSnap di CommVault Simpana e Microsoft Data Protection Manager, che traggono vantaggio dalle snapshot online di DataCore per centralizzare il backup di una vasta gamma di applicazioni, hypervisor, sistemi operativi e dispositivi di storage. Questo aggiornamento offre funzionalità simili anche ai backup Veeam, consentendogli di sfruttare le snapshot a elevata efficienza di DataCore ed eliminare così le complicazioni legate all'uso di snapshot delle VM su host. I backup possono ora essere programmati e realizzati con maggiore frequenza, con un impatto minimo sulle applicazioni e migliorando i Recovery Point Objective (RPO). Il tutto per offrire maggiore produttività e rispristini più veloci.
· Servizi di console e gestione centralizzata per gruppi distribuiti: le organizzazioni che dispongono di pool di storage virtuali distribuiti in località diverse possono ora gestire i diversi gruppi di server DataCore tramite una singola interfaccia utente. Livelli di controllo separati possono essere assegnati ad amministratori diversi in base alle gerarchie dei gruppi di server, permettendo così di mantenere gestione e controllo centralizzati delegando responsabilità in infrastrutture di storage distribuite a un numero inferiore di persone.
· Servizi iper-convergenti per il deployment in situazioni comuni: con questa versione DataCore continua a semplificare e automatizzare notevolmente le modalità di installazione, configurazione e aggiornamento del software nei vari scenari e casi d'uso. Quest'ultima release semplifica l'impostazione iniziale in ambienti iper-convergenti, su file system scalabili su cluster, nelle configurazioni VDI, in situazioni miste con storage organizzato su file/blocchi e in installazioni multi-nodali a elevata disponibilità che utilizzano il software sia su piattaforma fisica sia virtuale (VM).
Una piattaforma SDS potente e centralizzata per gestire interamente le prestazioni I/O globali DataCore SANsymphony-V10 opera a livello infrastrutturale su tutte le tipologie di storage (flash, dischi e cloud) per automatizzare e ottimizzare le prestazioni e l'allocazione delle risorse. La nuova versione offre un potente gruppo di strumenti per profilare, monitorare e identificare i ‘punti caldi' e gestirei carichi di lavoro applicativi che possono avere un impatto negativo sulle prestazioni. Tra le nuove funzionalità per il miglioramento delle prestazioni della release PSP2 ci sono:
· Ottimizzazione delle prestazioni per le flash: tra i miglioramenti presenti in questa versione ci sono quelli riguardanti il modo in cui DataCore gestisce la cache nelle operazioni di lettura da dispositivi basati su storage flash e a stato solido. Il risultato complessivo è quello di avere tempi di risposta più veloci, minori sovraccarichi e un utilizzo ottimale della costosa memoria flash.
· Strumentazioni e metriche arricchiti: la versione PSP2 offre maggiore visibilità sul comportamento I/O dei dischi virtuali e fisici, permettendo agli utenti di comprendere in modo dettagliato che cosa sta accadendo alle risorse di storage. L'aggiornamento comprende nuove metriche per la misurazione delle prestazioni dei dischi virtuali, mappe di calore migliorate con report analitici sulle tendenze prestazionali e un maggiore supporto per gli allarmi S.M.A.R.T. provenienti dai dispositivi fisici per aiutare gli amministratori IT a isolare meglio i problemi che riguardano prestazioni e dischi. Le nuove funzionalità aumentano la produttività e semplificano la gestione delle installazioni su vasta scala, riducendo contemporaneamente tempi e costi per l'identificazione delle cause dei rallentamenti applicativi.
· Un Random Write Accelerator (RWA) pronto per la produzione: l'aggiornamento precedente aveva introdotto questa innovazione, utilizzabile però solo per effettuare test in condizioni specifiche. Nella versione PSP2 questa limitazione è stata rimossa. Questa potente funzionalità converte le operazioni di scrittura casuale con elevati tempi di latenza in scritture sequenziali più adatte allo storage, aumentando fino a 30 volte le prestazioni dei carichi di lavoro che prevedono frequenti operazioni di scrittura casuale, come database, ERP e sistemi OLTP. Il risultato è quello di ottenere velocità simili a quelle offerte dagli SSD utilizzando però economici dischi tradizionali e di ridurre quindi la necessità di costose risorse flash. Questa funzionalità aiuta anche a ottimizzare le prestazioni dello storage flash.
Il gap tra server e storage si sta chiudendo, permettendo ai produttori di server di soddisfare le esigenze delle grandi imprese.
Con i server che diventano sempre più potenti e più adeguati nella gestione dello storage, il divario tra i due ambiti continua a ridursi. In questa nuova era di hardware standardizzato e a basso costo quello che importa è il software. DataCore ha preso atto di questo inevitabile cambiamento e ha aperto la strada verso le soluzioni di Software-Defined Storage. Con questa versione, DataCore migliora la sua piattaforma per offrire il più completo e collaudato stack di servizi SDS oggi esistente. Il software ha l'obiettivo di offrire servizi per la gestione di dati e storage che non si limitino a un singolo dispositivo, ma che lavorino con differenti tipologie e marche di sistemi di storage, da quelli basati su flash ai
dischi tradizionali, fino allo storage cloud. Per colmare definitivamente il divario tra server e storage, la nuova versione unisce un nutrito gruppo di servizi di storage di livello enterprise a una duratura architettura software progettata per seguire le curve di costo (che sono in continuo miglioramento) e le innovazioni tecnologiche del sottostante hardware. Le numerose partnership siglate con fornitori di server che operano a livello mondiale confermano la nuova tendenza che li vede alla ricerca dei vantaggi offerti dal Software-Defined Storage di DataCore sulle loro piattaforme. Tra i nomi più noti ci sono quelli diHuawei, Cisco, FujitsueDell.
"Nella sua posizione di innovatore leader nella tecnologia di Software-Defined Storage per oltre 17 anni, DataCore ha visto una quantità infinita di dispositivi di storage che andavano gestiti e amministrati tutti in modo diverso," ha detto George Teixeira, CEO di DataCore. "Abbiamo creato le soluzioni DataCore di Software-Defined Storage per abbattere questi muri e creare una piattaforma durevole e flessibile che permettesse ai fornitori di tecnologie per lo storage di lavorare insieme in modo trasparente. Stiamo continuamente migliorando le nostre soluzioni SANsymphony-V e Virtual
SAN per consentire ai nostri clienti di ottenere il massimo vantaggio dagli investimenti già realizzati e di essere preparati ai cambiamenti di lungo termine grazie a un'architettura software progettata per assorbire le nuove tecnologie senza che l'adozione delle innovazioni costringa a interrompere temporaneamente l'erogazione dei servizi."
Informazioni su DataCore Software - DataCore Software è un'azienda leader nel software-defined storage.
Le sue soluzioni per la virtualizzazione dello storage e per la SAN virtuale permettono alle organizzazioni di gestire e scalare in modo trasparente le architetture per lo storage dei dati, offrendo enormi incrementi prestazionali a una frazione del costo di soluzioni offerte dai fornitori di sistemi proprietari di hardware per lo storage. Adottata in 10.000 siti di clienti di tutto il mondo, la tecnologia adattativa e capace di auto-apprendere e ripararsi di DataCore elimina le difficoltà legate ai processi manuali e aiuta a concretizzare le potenzialità del nuovo data center definito dal software grazie alla sua architettura agnostica rispetto all'hardware.
Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo www.datacore.com
.
# # #
DataCore, il logo DataCore e SANsymphony sono marchi o marchi registrati di DataCore Software Corporation. Altri prodotti, nomi di servizi o loghi DataCore citati in questo documento sono marchi registrati di DataCore Software Corporation. Tutti gli altri prodotti, servizi e nomi di aziende citati in questo documento possono essere marchi registrati dei rispettivi proprietari.
# # #
Ufficio Stampa Italia
Cynthia Carta Adv.
Via F.lli Galliari, 22 -24047 Treviglio (BG)
Tel 0363563244 - Mob. 3385909592
Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.cynthiacartaadv.it