Sabato 28 Marzo 2015 22:30
marchio-canavese

Il Canavese promuove i suoi eventi per il 2015
Un territorio ricco di Storia, tradizioni, strutture turistiche, specialità enogastronomiche tutte da valorizzare (per il comunicato PDF, cliccate qui)

Venerdì 20 marzo, presso il Castello di Pavone, si è svolta la presentazione ufficiale del Calendario Eventi 2015 organizzata dal Gruppo Turismo di Confindustria Canavese, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia 
E' stata una occasione importante per approfondire le linee di sviluppo del Turismo in Canavese e conoscere come utilizzare al meglio il Calendario

Coesione e comunità di intenti sono stati il filo conduttore della presentazione ufficiale del calendario delle manifestazioni che avranno luogo in Canavese nel 2015 dal titolo "Fino al prossimo Carnevale, passando per Expo 2015".  Alla manifestazione hanno preso parte molti  imprenditori canavesani, operatori locali del settore del turismo, organizzatori di eventi e rappresentanti di enti e amministratori . I relatori che hanno preso parte all'incontro, infatti, hanno tutti posto in grande rilievo la necessità di parlare con voce univoca e il bisogno vitale di operare in maniera collaborativa e integrata con l'obiettivo di conseguire efficienza e risultati economicamente vantaggiosi per tutti.

Fabrizio Gea-  Presidente di Confindustria Canavese , sottolineando che il convegno è una delle tante tappe lungo un percorso avviato alcuni anni fa, ha iniziando il suo intervento citando quanto dichiarato lo scorso anno in occasione della presentazione del Calendario 2014  "Questo documento è il simbolo di qualcosa di più grande che si può creare, l'unità di un territorio"ed ha aggiunto:"ci siamo posti l'obiettivo di conseguire uno sviluppo graduale del settore e il consolidamento di una grande collaborazione tra tutti gli operatori al fine di accelerare il processo di progressiva crescita del turismo che si sta realizzando in Canavese. A piccoli passi dalla teoria stiamo passando alla pratica"

Per scaricare il calendario
http://www.confindustriacanavese.it/di/c/cd/Canavese%20Turismo/Canavese-Turismo-Brochure.pdf
Per scaricare i Percorsi Turistici presentati:
http://www.confindustriacanavese.it/di/c/cd/Canavese%20Turismo/Itinerari/ITINERARI_TUTTI.zip ;

 

Cultura e Storia del Canavese

Nel Canavese la ricca storia delle popolazioni insediate, ha lasciato importanti tracce ed edifici che meritano oggi di essere ammirati e che permettono di offrire addirittura più percorsi tematici. Già in epoca romana, l'antica Eporedia era nota come stazione per i carri equestri e ci ha tramandato un interessante Anfiteatro e numerosi altri reperti.
Ma è principalmente il Circuito dei Castelli a caratterizzare il territorio; questi antichi manieri, oggi adibiti in parte a musei o strutture ricettive, in parte a uffici pubblici o dimora privata, rappresentano un percorso di visita dal sapore antico e tutto da scoprire; tra i più noti, vi sono il Castello di Masino, quello di Ivrea ed Castello Ducale di Aglié; quest'ultimo fa parte delle Residenze Reali del Piemonte (riconosciute Patrimonio dell'Umanità UNESCO), così come la Reggia di Venaria, posta nelle immediate vicinanze.
Sono, poi, di interesse numerose chiese, abbazie e campanili di epoca romanica, collocati per lo più sul tratto del Canavese della Via Francigena, l'antico percorso dei pellegrini in marcia verso Roma e che sta recentemente riscuotendo un sempre maggiore successo di visitatori.
Ma anche in epoche più recenti, il Canavese è stato protagonista, grazie allo sviluppo produttivo e tecnologico di numerose imprese ed, in particolare, della Olivetti che aveva ad Ivrea la sua sede principale. Un'Azienda che ha rappresentato un modello, probabilmente ancora insuperato, di innovazione, design, supporto alle arti ed allo sviluppo della "comunità".
Questo straordinario incontro tra Impresa e Cultura può oggi essere riscoperto visitando l'Archivio Storico Olivetti ed il Laboratorio-Museo Tecnologic@mente; inoltre, grazie al Museo al cielo aperto Maam si possono apprezzare gli edifici riconosciuti a livello mondiale come capolavori dell'Architettura moderna e razionalista che identificano "Ivrea, città industriale del 20° secolo" (ora inserita nella Tentative List ufficiale dell'Unesco).

 

Cynthia Carta
www.cynthiacartaadv.it
Facebook

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Marzo 2015 22:34