Cynthia Carta Advertising Communication
Mercoledì 16 Marzo 2016 23:03

dc_logo_rgbRemi Bargoing, Country Manager Italia di DataCore  illustra l'attuale assetto distributivo dopo l'accordo siglato recentemente con Avnetper le soluzioni Hyper-converged e Software-defined Storage

(per il comunicato PDF, cliccate qui)

Milano, 16 marzo 2016 - A seguito dell'annunciato accordo di distribuzione siglato fra DataCore e Avnet abbiamo chiesto a Remi Bargoing, Country Manager Italia di DataCore di farci un quadro della situazione ed il suo parere a proposito dell'ultimo accordo raggiunto.
"Quello siglato con l'Italia fa parte di un accordo siglto fra le due Società a livello europeo che include in questa fase , oltre all'Italia, Spagna ed il Portogallo, Avnet è già attiva in Paesi come la Francia e la Germania con ottimi risultati che contiamo saranno a breve raggiunti anche nella nostra area.
Sono chiaramente molto soddisfatto dell'accordo che fornisce  buone prospettive per l'incremento della diffusione dei prodotti Hyper-converged Virtual SAN in modo sempre più capillare.
Una particolare caratteristica di questo importante distributore, che va ad aggiungersi allo "storico" Ready Informatica ed ad ICOS, consiste nella loro importante entratura nell'ambito della PA della capitale. Il mercato della pubblica amministrazione, come tutti sanno, presuppone una profonda conoscenza delle strutture e dei vari responsabili in ogni ministero, e la possibilità che Avnet con questo accordo ci offre è anche quella di poterci avvalere della loro vasta esperienza e competenza in quell'ambito.

Leggi tutto...
 
Martedì 15 Marzo 2016 23:16

Ddc_logo_rgbataCore anticipa importanti novità durante l'edizione 2016 del CeBIT
Anteprima del nuovo software DataCoreTM Parallel Server , disponibile all'inizio dell'estate (per il comunicato in PDF, cliccate qui)

Hannover (Germania), CeBIT, 15 marzo 2016 - DataCore, la Data Infrastructure Software Company nonché azienda leader nelle soluzioni di Parallel Powered Software-Defined Storage e Virtual SAN iper-convergenti, mostra al CeBIT in anteprima DataCoreTM Parallel Server, una nuova soluzione software che sarà disponibile all'inizio dell'estate. Il primo prodotto software ottimizzato per i server di DataCore è già stato messo alla prova con i benchmark, raggiungendo i tempi di risposta più veloci mai registrati dal rinomato Benchmark SPC-1. In più, DataCore illustrerà ai visitatori della manifestazione le ulteriori novità delle sue piattaforme di Software-Defined Storage - SANsymphonyTM e DataCoreTM Hyper-Converged Virtual SAN - supportate dalla tecnologia parallela. DataCore sta sviluppando soluzioni iper-convergenti e architetture di riferimento sfruttando anche le partnership e le collaborazioni con produttori di server del calibro di Huawei, Fujitsu e Lenovo.

Leggi tutto...
 
Mercoledì 02 Marzo 2016 22:24

sphere3d smallLa collaborazione di Sphere 3D con Microsoft per portare gli utilizzatori di SnapCLOUDTM sul Marketplace Microsoft Azure è già un successo

La piattaforma di storage semplice ed espandibile che offre storage cloud di livello enterprise e il MarketPlace di Microsoft dimostrano di essere una combinazione vincente (per il comunicato PDF, cliccate qui)

SAN JOSE, Calif. - 3 marzo 2016 - Sphere 3D Corp. (NASDAQ: ANY), fornitore di soluzioni per l'organizzazione in container, la virtualizzazione e la gestione dei dati e proprietaria di Overland Storage e Tandberg Data, ha annunciato i primi incoraggianti risultati della sua campagna di marketing congiunto su Microsoft Azure. La tattica "in-market" lanciata alla fine di novembre si rivolge a quel gruppo di clienti che utilizza le sue soluzioni di storage on-premise SnapServer® e SnapScale®, invitandoli ad arricchire le soluzioni esistenti con Sphere 3D SnapCLOUDTM, un prodotto per lo storage dei dati basato su cloud e disponibile sul Marketplace Microsoft Azure. La campagna ha portato oltre 100 clienti a implementare SnapCLOUD, raggiungendo così il 40% del suo obiettivo fissato per i primi 90 giorni.

"Questo impegno è stato ideato per dare una scossa alle inter-relazioni tra i vari marchi che compongono il portfolio di Sphere 3D," ha detto Eric Kelly, CEO di Sphere 3D. "Vogliamo continuare a guadagnare terreno attraverso l'integrazione verticale delle nostre caratteristiche esclusive, che sono state progettate per incentivare l'adozione dei nostri prodotti. Molti dei nostri affezionati clienti di SnapServer e SnapScale hanno cominciato a rivolgere la loro attenzione anche alla nostra G-Series Cloud, una soluzione applicativa per l'organizzazione in container basata su Glassware 2.0TM anch'essa disponibile sul Marketplace Microsoft Azure."

Leggi tutto...
 
Martedì 01 Marzo 2016 22:21

logo cc wedsmallUn video del tuo matrimonio... che tutti vorranno avere come ricordo

(per il comunicato PDF, cliccate qui)

Quante volte vi è capitato di essere invitati dai novelli sposi ad una serata tutta foto e video, condita da gridolini entusiastici ma anche dall'immancabile noia ....I filmini e le foto, diciamocelo, sono fatti soprattutto per i protagonisti, è bello vedere e rivedere immagini che li hanno coinvolti ed emozionati nella prima vera giornata importante della loro vita, non abbiamo dubbi...diverso per chi sia costretto a trascorrere ore a vedere film nei quali non sono nemmeno presenti.

La soluzione? Si, al filmato, assolutamente, ma perchè non averne due? Perchè non proporre un ricordo piacevole, moderno, dinamico che possa riassumere in poche immagini quell'indimenticabile giornata, rendendo partecipi amici e parenti?

Oggi vogliamo proporvi proprio questo. Girati e montati da professionisti di alto livello, questi video saranno il miglior ricordo per testimoni e genitori, che in poche immagini saranno felici di rivivere quella giornata senza dover impegnare una intera serata . Qualcosa di diverso e da aggiungere alla classica cornice d'argento con l'immagine degli sposi che campeggia sul comò.

Leggi tutto...
 
Sabato 27 Febbraio 2016 23:10

sphere3d smallSphere 3D presenta la nuova generazione delle soluzioni per Virtual Desktop e mobilità
Le appliance semplici, scalabili e ottimizzate in base ai carichi di lavoro portano il cloud completo a tutti, dalle Piccole e Medie Imprese (PMI) alle grandi aziende (per il comunicato PDF, cliccate qui)

SAN JOSE, CA - 26 febbraio 2016 - Sphere 3D Corp. (NASDAQ: ANY), fornitore di soluzioni per l'organizzazione in container, la virtualizzazione e la gestione dei dati, ha annunciato la nuova generazione delle soluzioni per applicazione e desktop virtuali V3. Tre nuove famiglie di appliance proposte con il software Desktop Cloud OrchestratorTM ("DCO") di Sphere 3D hanno l'obiettivo di rendere la VDI accessibile ad aziende e uffici locali di ogni dimensione. Su questi sistemi convergono storage, server e servizi di virtualizzazione creando appliance in grado di scalare orizzontalmente e verticalmente come mai accaduto prima, consentendo l'uso della VDI con tutti i tre modelli di cloud: Privato, Pubblico e Ibrido. Le nuove famiglie si dividono in tre categorie: V3 Smart Node per le sedi centrali di grandi imprese; V3 End User Computing (EUC) Node per siti decentralizzati e uffici remoti e filiali (ROBO: Remote Office, Branch Office); e V3 Flex Node per le aziende e gli uffici più piccoli, anche limitati a una decina di utenti.

Leggi tutto...
 
Lunedì 15 Febbraio 2016 23:30

dc_logo_rgbIl nuovo report dei Lab dell'Enterprise Strategy Group conferma i miglioramenti prestazionali di Software-Defined Storage,iper-convergenza, virtualizzazione e I/O parallelo di DataCore
Nel documento sono evidenziate anche la "Top 10 delle più grandi sfide dello storage" e i risultati dettagliati dei test sull'infrastruttura dati di DataCore che si adatta alle applicazioni, sul self-provisioning dei VVOL, sulla semplicità dell'iper-convergenza, sulle prestazioni dell'I/O parallelo  sul tiering automatico dello storage, sulla protezione continua dei dati e altro ancora (Per il comunicato PDF, cliccate qui)

FORT LAUDERDALE, Fla., 15 febbraio 2016 - DataCore, azienda leader nelle soluzioni di Parallel Powered Software-Defined Storage e di Virtual SAN iper-convergenti, ha annunciato i risultati dei nuovi test e delle valutazioni pratiche recentemente realizzati dai Lab dell'Enterprise Strategy Group (ESG) sui suoi software DataCore SANsymphony-V e Hyper-converged Virtual SAN. Il report evidenzia anche i risultati dell'indagine di ESG sulla "Top 10 delle più grandi sfide dello storage". I test di laboratorio, condotti in modo indipendente, sono stati realizzati per calcolare il valore delle soluzioni per la virtualizzazione dello storage e per l'iper-convergenza a livello infrastrutturale nei data center. I test sono stati ideati per verificare la flessibilità e la semplicità di gestione in ambienti eterogenei e altamente virtualizzati. L'ESG ha anche esaminato le prestazioni, l'efficienza e la disponibilità di DataCore Software in configurazioni completamente virtualizzate e iper-convergenti.

Leggi tutto...
 
Domenica 17 Gennaio 2016 23:50

dc_logo_rgbNel 2016 l'elaborazione parallela rivoluzionerà le infrastrutture IT, la virtualizzazione e la produttività aziendale
Le previsioni di DataCore Software per il 2016 (per il comunicato PDF, cliccate qui)

1. L'elaborazione parallela cambierà "le regole del gioco"
2. I server saranno il nuovo storage
3. L'I/O parallelo e il Software-Defined Storage rivoluzioneranno le infrastrutture IT e la produttività
L'elaborazione parallela cambierà "le regole del gioco"
Le più grandi innovazioni del futuro sono spesso realizzate basandosi su quelle del passato. Guardando agli Anni '70, alla nascita del moderno microprocessore e all'apporto della Legge di Moore, si comprende come i microprocessori siano alla base dei due maggiori percorsi di innovazione tecnologica. Il primo ha portato a "monoprocessori" più veloci ed efficienti, traducendosi nella rivoluzione dei PC e nell'attuale pervasività dei microprocessori, dagli smartphone ai dispositivi intelligenti di tutti i tipi. Il secondo è arrivato invece all'elaborazione parallela, che ha permesso di sfruttare la potenza di "molti microprocessori" che operano insieme.
Tuttavia, i miglioramenti nell'elaborazione parallela sono stati soffocati dalla mancanza di hardware specializzato proposto a prezzo conveniente, dal rapido sviluppo nella velocità di clock dei monoprocessori derivante dalla Legge di Moore e dall'assenza di software capace di elaborare carichi di lavoro in parallelo senza dover riscrivere le applicazioni o richiedere strumenti specializzati/esotici. Così, nonostante la potenza dell'elaborazione parallela fosse disponibile, la rivoluzione del parallel computing come funzionalità diffusa nell'IT è rimasta bloccata per la mancanza di software capace di farla esplodere.

Leggi tutto...
 
Mercoledì 13 Gennaio 2016 23:09

dc_logo_rgbStar Wars, la Forza e la potenza dell'elaborazione multi-core parallela: come ottenere il massimo dai carichi di lavoro virtualizzati

di George Teixeira, President & CEO, DataCore Software (per il comunicato PDF, cliccate qui)

Negli Anni '80, i film originali di Star Wars mostravano incredibili tecnologie future e facevano continuamente riferimento al "potere della Forza". L'ultimo episodio ha battuto tutti i record al botteghino e mi ha fatto riflettere su quanti progressi abbiano fatto in questi anni la tecnologia informatica e l'IT, anche se rimane ancora molto da scoprire.

Molte delle trovate immaginate allora sono diventate realtà, soprattutto grazie alla Legge di Moore e alla crescente potenza derivante dalla rivoluzione dei microprocessori. Per esempio, software per la virtualizzazione dei server come VMware hanno portato a radicali riduzioni di costi, aumenti della produttività e a velocità di clock delle CPU sempre più rapide. Oggi i microprocessori sono pervasivi, presenti in PC, portatili, smartphone e dispositivi intelligenti di tutti i tipi. Il completo sfruttamento della potenza promessa dall'utilizzo parallelo di molti microprocessori è però ancora lontano e l'I/O continua a essere il principale collo di bottiglia prestazionale che impedisce al settore di compiere una nuova rivoluzione nel consolidamento, nelle prestazioni e nella produttività.

L'informatica virtuale è ancora limitata dall'I/O. Proprio come chi guida in città imbottigliato nel traffico può solo sognare le vetture volanti, l'IT vagheggia il giorno in cui i carichi applicativi potranno raggiungere la velocità della luce.

Leggi tutto...
 
Mercoledì 13 Gennaio 2016 23:02

dc_logo_rgbIl software di I/O parallelo di DataCore straccia il record mondiale del rapporto prezzo/prestazioni nello storage e nei sistemi iper-convergenti

Storage enterprise e carichi di lavoro applicativi girano contemporaneamente sulla stessa piattaforma a 8 centesimi di dollaro per SPC-1 IOPSTM e con tempi di risposta mai registrati prima (per il comunicato PDF, cliccate qui)

FORT LAUDERDALE, Fla., UNTERFOEHRING, 13 gennaio 2016 - DataCore, azienda leader nelle soluzioni di Parallel Powered Software-Defined Storage e di SAN virtuali iper-convergenti, ha annunciato di avere fatto registrare un nuovo record mondiale nel rapporto prezzo/prestazioni utilizzando il più noto e indipendente benchmark per lo storage: l'SPC-1 dello Storage Performance Council. Grazie soprattutto alle straordinarie capacità del suo software per l'I/O parallelo, che sfrutta la potenza inutilizzata dei processori multi-core, il risultato ottenuto da DataCore nell'SPC-1 Price-PerformanceTM è di 0,08 dollari statunitensi per ogni SPC-1 IOPSTM[1] ponendo così la società come leader incontrastato dell'SPC-1 Price-PerformanceTM. DataCore ha certificato i suoi risultati su un potente ma compatto Lenovo System x3650 M5 multi-core con ingombro 2U, dotato di processori Intel® Xeon® della serie E5-2600 v3 e di un mix di storage flash SSD e a disco. Sulla stessa piattaforma, DataCore ha registrato i tempi di risposta più veloci di sempre, anche rispetto alle molte batterie all-flash e ai sistemi multi-milionari di marchi blasonati di cui sono noti i risultati SPC-1.

Leggi tutto...
 
Sabato 09 Gennaio 2016 15:01
logocyn60x36

Cynthia Carta ADV. nuovo indirizzo dal 1° gennaio 2016

Nuovi riferimenti posta,posta elettronica, telefono (per il biglietto da visita formato jpeg, cliccate qui)

 

A partire dal nuovo anno il nuovo indirizzo di posta è:

 

CYNTHIA CARTA ADV.

VIA DON A. BIETTI, 12

24040 FORNOVO S.GIOVANNI

 

Leggi tutto...
 
Martedì 15 Dicembre 2015 22:54

sphere3d smallI container Sphere 3D Glassware 2.0 per l'erogazione delle applicazioni sono ora disponibili sul Microsoft Azure Marketplace

Le organizzazioni di ogni dimensione possono così migrare senza sforzo le applicazioni delle loro linee di business nella cloud e utilizzarle su una grande varietà di dispositivi e sistemi operativi (per il comunicato PDF, cliccate qui)

SAN JOSE, Calif. - 15 dicembre 2015 - Sphere 3D Corp. (NASDAQ: ANY), fornitore di soluzioni per l'application containerization, la virtualizzazione e la gestione dei dati, ha annunciato di avere raggiunto un accordo con Microsoft in base al quale la sua tecnologia container Glassware 2.0TM per le applicazioni Windows è oggi a disposizione dei clienti Microsoft Azure. Il prodotto, che è stato già installato su 70 macchine virtuali (VM) nel corso della prima settimana di presenza sul Microsoft Azure Marketplace, consente ai clienti di migrare rapidamente e con semplicità le applicazioni delle loro linee di business nella cloud e utilizzarle su una grande varietà di dispositivi e sistemi operativi. Grazie a questo accordo, la base installata di Sphere 3D può avere accesso in modo semplificato all'infrastruttura cloud elastica di Azure, mentre l'enorme base di clienti di Microsoft Azure può accedere facilmente a Glassware 2.0.

 

"I professionisti della community Wikibon sono di fronte a molte sfide nella gestione del loro portfolio applicativo," dice Stu Miniman, senior analyst di Wikibon. "Le opportunità e le difficoltà nello sfruttamento delle tecnologie cloud e mobili mettono pressione all'IT. Secondo i dati Wikibon, Microsoft è leader indiscusso nel cloud pubblico (considerando IaaS, PaaS e SaaS) e da tempo gioca un ruolo fondamentale in qualunque considerazione riguardante la Virtual Desktop Infrastructure (VDI). Portare Glassware 2.0 nel Microsoft Azure Marketplace significa offrire agli utenti le prestazioni e la flessibilità delle soluzioni Sphere 3D attraverso una vasta gamma di dispositivi e ambienti, mettendo nelle loro mani un potente strumento per l'erogazione del loro portfolio applicativo."

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 4 di 21